Home Page   Chi Siamo   Contatti   Site Map   Dove lo trovo?  
 
    Le Associazioni  
 
 
 
E se Fosse
Xeliac Test
Le Schede per te
Domande frequenti
State abbandonando il sito www.ladiagnosi.it contenente materiale pubblicitario autorizzato ai sensi della vigente normativa in materia di pubblicità sanitaria
 
 
 

Che cos’è la celiachia?

La celiachia è una malattia autoimmune che si manifesta a livello gastrointestinale in soggetti con predisposizione genetica. È dovuta a un'intolleranza alimentare permanente al glutine, un complesso di proteine, glutenine e protammine (tra cui soprattutto la gliadina che risulta essere la componente tossica per il celiaco) che si trovano nel grano, nell'orzo, nella segale e in altri cereali e derivati e in tutti i cibi che lo contengono anche in piccole tracce.

Il glutine non è presente nella cariosside dei grani ma si forma nella fase di impastamento di farine e semole a partire dalle gliadine e glutenine che, per tale motivo, vengono definite proteine del glutine.

Nei soggetti celiaci l'intolleranza al glutine si manifesta con una risposta autoimmunitaria che implica la produzione di specifici anticorpi (IgA e IgG anti- transglutaminasi tissutale). ( >> "Glutine e autoanticorpi".)
Tale risposta immunitaria scatena un attacco a livello della mucosa dell’intestino tenue che provoca uno stato infiammatorio persistente e che nel tempo conduce all'atrofia, cioè all’appiattimento dei villi intestinali.

L'intestino tenue è un tubo di circa 35 mm di diametro e di 5 m di lunghezza che va dal duodeno al colon. È la sede principale dell'assorbimento delle sostanze nutritive nel circolo sanguigno. La parete dell'intestino tenue è ricoperta da minuscole sporgenze digitiformi, chiamate villi.

La funzione dei villi è quella di aumentare la superficie di assorbimento dei nutrienti ingeriti con la dieta giornaliera: vitamine, minerali, proteine, zuccheri e grassi e altri sostanze utili derivate dal cibo che viene ingerito.
L'atrofia dei villi, ovvero un loro parziale o totale appiattimento, porta a una condizione più o meno avanzata di alterato assorbimento di tali nutrienti necessari all’organismo.


Eurospital Spa - Via Flavia 122 - 34147 Trieste - P.IVA: 00047510326 - C.S. € 2582000 CF e Reg. Impr. 00047510326 - REA TS 38955.
E' un dispositivo medico-diagnostico in vitro 0123. Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni per l'uso. Autorizzazione del 05/05/2021.
PRIVACY POLICY   COOKIES POLICY